I sogni non fanno rumore – Un progetto di Roberta Dieci

  

Roberta Dieci è una scrittrice, oltre che mamma, insegnante ed amica da molti anni. Ha un sogno. 

Il mio compito è aiutarla ad avere la luce che desidera. Vi conosco, lettori miei: amate, come me, chi ama i sogni e lavora per realizzarli. 

Perciò, supportate questo bel progetto cliccando qui:

I SOGNI NON FANNO RUMORE


Qualche notizia in più sul progetto

Che rumore fa un sogno che rimbalza nella mente ancora addormentata del mattino? Che rumore fanno le passioni sconvolgenti che tormentano la mente?

La frenetica e bizzarra vita di Giulia, divisa tra letteratura e realtà, eleganza ed aggressività, tacco 12 e tacchetti da calcetto, amore e odio, è molto più complessa di quanto non appaia, al punto che, non di rado, il mondo onirico e quello reale finiscono per toccarsi ed inevitabilmente, scontrarsi. Guidata dalle parole e dagli insegnamenti della professoressa Anceschi, cullata dai giornalieri viaggi in treno, la protagonista scoprirà quanto il passato possa insegnare al futuro e quanto l’amore possa sconvolgere l’anima, ma eternarsi nel ricordo.


Trama

Il romanzo racconta la vita frenetica della ventitreenne Giulia, che si snoda tra partite di calcetto, amore, tacchi alti, esami all’università.
Ma nulla è come sembra e la vicenda, narrata come una matrioska, nasconde vari racconti al suo interno e, verso la fine del romanzo, il lettore è come catapultato in una nuova realtà, in una storia che già conosceva, senza però averne la consapevolezza.
I brani più famosi della letteratura europea accompagnano il dispiegarsi della trama e il treno su cui viaggia ogni giorno la protagonista diventa l’utopia, il non-luogo in costante movimento, in cui tutti i tempi e tutti i luoghi si concentrano, si scontrano e si fondono.


Nota dell’autore

L’idea prima del libro nasce grazie alle mie compagne di squadra e ad una serata un po’ malinconica in cui, per scherzo, ho deciso di mettere nero su bianco le nostre avventure sportive. Il nucleo iniziale si è poi via via arricchito ed è diventato una storia completamente diversa, che però racchiude tanti pezzetti di storie, alcune inventate, altre realmente accadute. Sono veri alcuni personaggi, sono vere le emozioni, sono veri i sogni, sono veri i ricordi.

In memoria di chi non può leggerlo, ma che può in qualche modo rivivere tra le sue pagine.


Roberta Dieci, classe 1982, vive e lavora a Modena: laureata in lettere classiche e moderne con lode presso l’Università di Bologna, sposata e mamma di due bimbe, insegna in una scuola superiore. Appassionata di letteratura e di sport, amante dello shopping compulsivo, cerca di incastrare, come in tetris, tutti i pezzi delle sue giornate. É la referente didattica e co-fondatrice di “Metis”, un centro di lezioni private pomeridiano con sede a Modena.